Internazionale 2013 Genova


Internazionale “50 anni di Vespa 50”

Più di 600 iscritti, con imbucati e ritardatari probabilmente quasi 800 vespisti, oltre 50 club affiliati Vespa Club d’Italia, sette club provenienti dall’estero (Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo e Svizzera), una decina di club non affiliati… Questi sono i numeri del nostro raduno internazionale!

Il weekend è iniziato con una pioggia mattutina, che però ci ha risparmiato per il resto della giornata di sabato, anche se c’era un freddo che sembrava più il 25 dicembre che il 25 maggio! I primi ad arrivare sono stati gli stranieri e il Vespa Club Trieste e Gatti Randagi, seguiti a ruota da molti altri, tanto che già il sabato le iscrizioni erano quasi 300! (chissà quante potevano essere con un meteo migliore). Nel pomeriggio di sabato i vespisti si sono potuti dilettare in una gimkana amatoriale e una gara di lentezza, che hanno avuto parecchio successo tra i partecipanti. Subito dopo l’evento che aspettavano in tanti: lo show di Nicola l’impennatore, offerto dalle ditte Pinasco e Carbone. Concerti, spettacoli di cheerleaders e zumba, un sacco di mezzi in esposizione, tra cui tre mezzi del museo Piaggio, la mitica Vespa Azzurra di Andrea Pinasco e le Vespa preparate per Rally dei Faraoni di Marcello Dibrogni: le attrazioni non sono mancate! Peccato che il freddo fosse molto pungente. Ciò nonostante durante la serata si sono esibiti cinque gruppi musicali di vari generi dal Rock allo Ska fino alla musica folkloristica.

Domenica mattina un lieto risveglio ci ha riportato in primavera, tanto che rispetto al giorno prima probabilmente c’erano 10° di differenza, con una giornata splendida! Fin dalle 8:00 hanno iniziato ad arrivare gruppi di vespisti, un flusso continuo anche dopo la partenza del giro effettuata alle 11:00 circa. Il giro si è snodato per le vie cittadine dal lungo mare al centro storico, i vespisti hanno potuto godersi “La Superba” dall’alto della Sopraelevata, per poi percorrere il lungomare con una breve sosta all’altezza del borgo di Boccadasse; ripartiti, il fiume di Vespa ha percorso alcune delle vie più belle della città passando addirittura per il centro storico in via del Campo, resa celebre da Fabrizio de André. A giro quasi terminato c’è stato un momento di commozione profonda, quando il corteo si è fermato sotto la canonica di Don Andrea Gallo a rendergli un omaggio e dove è partito un coro spontaneo “Andrea! Andrea! Andrea!”

Tornati al Vespa Village sono state effettuate le premiazioni quasi subito, per agevolare il rientro a chi proveniva da più lontano. Sono stati premiate alcune Vespa 50, i vincitori delle gimkane e tutti i club presenti, con una targa ricordo con illustrazione dell’artista internazionale “MACS”. Il nostro presidente Vittorio Vernazzano, Andrea Pinasco e il presidente dell’associazione Music for Peace Stefano Rebora, hanno tenuto a ringraziare sul palco tutti gli intervenuti all’evento, ricordandogli che partecipando hanno fatto qualcosa di grande per qualcuno che sta molto peggio di noi, in quanto tutte le quote d’iscrizione verranno utilizzate per comprare generi di prima necessità , medicinali , attrezzature per la missione umanitaria in Palestina con partenza prevista a luglio.

Per la cronaca la classifica ha visto al primo posto il Vespa Club Olgiate Comasco, al secondo il Vespa Club Leinì e al terzo il Vespa Club Trieste e Gatti Randagi.

Teniamo a ringraziare tutti allo stesso modo e inseriamo tutti i club in ordine alfabetico che hanno partecipato al raduno internazionale. Le classifiche ufficiali sono state redatte e inviate al Vespa Club d’Italia.

Alba, Alessandria, Antonino Carrara, Asini in Vespa Monastero di Vasco, Asti Paperino, Aosta, Biella, Bisalta, Cantù, Charleroi (Belgio), Chiavari, Ciucchi Sant’Eusebio, Cogoleto, Collegno Neurovespa, Cornaredo, dei Fieschi, DP Team, Ellera, Fossano, Golfo dei Poeti, Green Valley, Kaiserslautern (Germania), Il Gigante, Il VesPino Pinerolo, Insetti Scoppiettanti Codroipo, I Randagi Monza Brianza, I Vespantegati Isola Gallinara, I Vespazzi del Monviso, Ivrea, La Pedivella, La Spezia, Lecco, Leinì, Lele Novara, Luxembourg, Mannheim (Germania), Massa, Milano, Monferrato, Montemurlo, Nervi, Nino Previ Soresina, Nisciun, Olgiate Comasco, Orso Grigio Alessandria, Ovada, Parma, Pavia, Piacenza, Pontedera, Riviera dei Fiori, Roma, Rovereto, Sanremo, San Vincenzo Costa degli Etruschi, Settimo Torinese, Sordio Lodi, Souls sez. Genova, Ticino (Svizzera), Torino, Toulon (Francia), Trieste e Gatti Randagi, Udine, Ulm (Germania), Valfontanabuona sdf, Vallescrivia, Varazze, Venaria Reale, Verbania Daag a doss, Versilia Storica, Vespa Legend Team, Vespan e salam, Vespisti Moderni Asti, Veteran Car Club Ligure, Viareggio, Vigevano Rane Vagabonde, Voghera.

Grazie a tutti!

“SE UN UOMO SOGNA DA SOLO È SOLO UN SOGNO… SE MOLTI SOGNANO INSIEME È L’INIZIO DI UNA NUOVA REALTÀ”